Sviluppo Commerciale Mercati

MADEV e’ una azienda a forte connotazione commerciale che ha come obiettivo principale l’affiancamento a realta’ produttive per lo sviluppo di opportunità commerciali e distributive continuative sia su territorio nazionale che estero .

Con radicata esperienza nel settore industriale e distributivo, prevalentemente nei Mercati extra-EU est europei, collabora con i propri partner e clienti mediante la definizione di diverse tipologie contrattuali :

– Rappresentanza di area
– Rappresentanza di settore
– Consulenza commerciale continuativa
– Consulenza commerciale a tempo determinato ( a progetto ) o ad obiettivi
– Consulenza su singole opportunità ” One Shot ”
– Consulenza allo sviluppo franchising e distributivo
– Sviluppo startup
– Startup produttive su mercati esteri sia in campo industriale che distributivo e commerciale
– Sviluppo Mercati esteri

Il rapido mutamento della struttura dei Mercati e l’evolversi delle tecnologie (comunicazione, condivisione, nuovi media) ha irreversibilmente accelerato i processi di sviluppo presso Mercati prima remoti, in cui aziende piu’ strutturate e con unita’ commerciali e marketing dedicate, hanno saputo cogliere risultati non comparabili con quanto possibile attendersi solo pochi anni prima.

Lo sviluppo commerciale di una azienda passa necessariamente dalla identificazione di priorita’ utili alla generazione di nuove opportunita’.
Ecco che il confronto e la sinergia con realta’ diverse, in termini di posizionamento sul mercato ed offerta, esperienza e radicamento anche presso canali esteri diventa un passo fondamentale e non necessariamente gravoso per il bilancio aziendale.

La nostra esperienza ed il consolidamento acquisito in diverse aree sia merceologiche che geografiche ci permette di qualificarci come partner di interesse per strutture produttive mature per lo sviluppo di mercati esteri e non tradizionali.

La creazione di sinergie e lo sviluppo del preesistente sono i primi passi verso la creazione di opportunita’ di business consolidabili ed accessibili anche per aziende dal ridotto budget commerciale.

Quelli che anni fa erano Mercati nei quali una presenza del brand in maniera omogenea era motivo di soddisfazione economica e di appoggio per la programmazione dello sviluppo futuro, si sono trasformati in opportunita' assai marginali , erose nella capacita' di consumo e radicamento per ogni prodotto o servizio si voglia oggi diffondere.

'' Non basta piu' essere '' leader in Italia '' per programmare il futuro della propria azienda, poiche' questo oggi e' un Mercato assai marginale: Regionale anziche' Nazionale. ''

Ecco allora che diventa fondamentale , per l'imprenditore ed il manager ambizioso e capace di fare impresa, lo sviluppo dei Mercati esteri; l'internazionalizzazione della propria azienda.

Ma cosa vuol dire davvero internazionalizzazione ? Ed e' questo un processo costoso ??

Rispondiamo subito alla seconda domanda: Si ! Internazionalizzare richiede investimenti, se essi siano 'costosi' o meno dipende dalla qualita' delle scelte che si fanno in merito agli strumenti da utilizzare ed alle risorse ( anche umane ) che si decide di dedicare.

Con il termine “internazionalizzazione” si intendono quei processi attraverso i quali le imprese investono sui mercati esteri, con il preciso obiettivo di conquistarvi progressivamente quote di mercato. Molto spesso il processo di internazionalizzazione viene confuso con ciò che viene definita “delocalizzazione”. Tuttavia, queste 2 strategie presentano indubbie differenze, sia in termini di obiettivi che si intende perseguire che di risorse necessarie per realizzare l’investimento.

La delocalizzazione, infatti, comporta il trasferimento delle unità produttive a basso valore aggiunto dal proprio mercato di riferimento verso i mercati emergenti caratterizzati da bassi costi dei fattori della produzione.
Il trasferimento in tali mercati, però, ha il solo obiettivo di ridurre sensibilmente i costi della produzione, al fine di offrire gli stessi prodotti a prezzi più competitivi. La peculiarità della delocalizzazione, quindi, risiede nel fatto che il principale mercato di riferimento continua ad essere quello originario, e non anche il mercato nel quale si è trasferita la produzione.

Dal lato opposto, invece, con il termine “internazionalizzazione” si intendono quei processi che si prefiggono la conquista di crescenti quote di mercato nei paesi nei quali si è scelto di investire.

Quindi, a differenza della delocalizzazione, con i processi di internazionalizzazione, le imprese aprono nuove attività produttive nei mercati emergenti che presentano maggiori potenzialità di sviluppo economico e commerciale, con l’obiettivo, non di abbattere i costi di produzione, bensì di presidiare da vicino i nuovi mercati e di conquistarvi progressivamente rilevanti quote di mercato. Inoltre, il processo di internazionalizzazione si contraddistingue dalla delocalizzazione, in quanto caratterizzato da precise strategie di entrata nei mercati esteri.

MADEV ITALIA opera sia tramite corrispondenti nei principali paesi, in prevalenza situati in Est Europa ma non solo, affiancandosi all'azienda nei piani di sviluppo congiuntamente identificati, sino al raggiungimento degli obbiettivi ed eventualmente nella cogestione successiva di tutte le attivita' di consolidamento . 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: