L’aeroporto più bello del mondo cerca retailer.

Il popolare aeroporto di Singapore che ha gestito 65,6 milioni di passeggeri nel 2018, con un aumento del 5,5 per cento rispetto al 2017, è alla ricerca di partner per sei format retail da collocare presso il Terminal 3 dell’aeroporto Changi. Le unità sono situate nell’area lato volo, nella lounge di partenza / transito nord […]Leggi:

Gap apre al franchising estero per Athleta, Janie and Jack

Gap Inc. ha già concesso in licenza i diritti dei suoi omonimi marchi Gap, Banana Republic e Old Navy in quasi 40 paesi, il che significa che ha più di 500 sedi gestite da franchisee in tutto il mondo.  Ha aperto 100 sedi in franchising al di fuori degli Stati Uniti negli ultimi tre anni mentre negli USA i negozi sono ancora di proprietà e gestiti direttamente:  un fattore determinante delle vendite all’estero deriva dai prodotti Gap, che rappresentano ogni anno circa il 30% delle vendite totali nella divisione in franchising.Leggi:

Sticky

Livestreaming, la via cinese (e vincente) per il Retail online

Mentre si dibatte su quanti canali possano esserci nel Retail, perdendo il focus verso l’obiettivo primario del settore, che dovrebbe essere quello di servire e soddisfare il cliente anziché districarsi in diatribe con nemici immaginari, il mercato della distribuzione cinese continua nella sua evoluzione e rivoluzione ribaltando in continuazione schemi e tecniche di vendita solo […]Leggi:

In Russia un brand retail indossa la Hijab

Spesso ci si chiede se i Brand, le aziende, debbano esprimere pubblicamente la propria adesione a tematiche sociali o se questo invece non possa costituire un motivo di conflitto con il proprio target di riferimento. Sicuramente una campagna come quella di Gloria Jeans, che non appare marcata politicamente e si propone in maniera assai fluida all’interno del processo di relazione quotidiano con la propria clientela, non può e non deve essere vista come una invasione di campo, piuttosto una conferma della sensibilità di un brand che si propone come assolutamente inclusivo. Ciò con tutte le discriminanti sulla libertà o Leggi:

JYSK punta quota 5.000 negozi e lascia IKEA al palo

E’ sorprendente l’attività di JYSK, il retailer Scandinavo nato nel 1979 ad Aarhus, in Danimarca e che oggi conta 2,838 negozi in 52 paesi del mondo. Sono 27 le nazioni gestite direttamente dalla LARSEN GROUP, facente capo alla famiglia del fondatore, e 25 quelle affidate a operatori  in Franchising. Giovedì 29 agosto è una data […]Leggi:

MAPIC Food e TuttoFood. La volta prossima non durante il

La scelta di organizzare il TUTTOFOOD, cui il MAPIC FOOD si è correttamente aggregato cercando di sfruttarne l’effetto calamita e costruire positive sinergie per il futuro, proprio in coincidenza del Ramadan e soprattutto dei primi giorni dello stesso, sembra quindi quantomeno bizzarra ed illogica. Non si tratta solo di saper cogliere le opportunità ma anche di dimostrare lungimiranza (qualora non la si voglia mettere sul piano del rispetto) verso la seconda più vasta comunità religiosa al mondo). A solo un anno dall’inizio della EXPO2020, che si svolgerà a Dubai dal 20 ottobre 2020 al 10 Aprile 2021, il cui tema è Connecting Minds, Creating Leggi:

Il Food retail che verrà. Intervista esclusiva con Babatunde Jeje.

Babatunde Jeje l’ho conosciuto tanti anni fa in Italia e sono rimasto impressionato dalla determinazione e dalla capacità di programmazione dimostrate. Ho seguito in questi anni il suo percorso imprenditoriale in Nigeria con la diffidenza di chi ancora non capisce l’Africa, e la Nigeria in particolare, e se e quanto possa essere un area in […]Leggi:

Il supermercato del futuro non è quello di Coop.

Continuo a non percepire nessuna emozione passando tra le corsie delimitate da scaffali sguarniti da merci disordinate. Eppure è il sabato mattina di un ponte festivo che ha svuotato Milano ed il mio ingresso nel punto vendita è stato l’evento più impegnativo che li ha investiti nella mezz’ora che ho speso nel negozio #Coop cercando ispirazione per un complimento ruffiano da fare quando avessi incontrato (e prima o poi succederà) uno degli artefici di cotanta innovazione.Leggi:

India: destinazione ora accessibile (ed imperdibile) per il Retail italiano

Il panorama retail indiano si sta consolidando come una delle industrie più dinamiche e frenetiche grazie dell'ingresso di diversi nuovi player sia locali che globali. Rappresenta oltre il 10% del prodotto interno lordo (PIL) del paese e circa l'8% dell'occupazione facendo dell'India la quinta destinazione globale in ambito retail. Si prevede che l'industria al dettaglio in India crescerà fino a 1.200 miliardi di dollari americani entro il 2021, partendo dal valore di US $ 672 miliardi nel 2017 sulla scia di fattori quali l'aumento dei redditi e dei cambiamenti dello stile di vita da parte della classe media e l'aumento Leggi:

Il nuovo retail fisico è made to measure, ed Indochino

Gli spazi commerciali Indochino sono focalizzati sulla customer experience dove i clienti stessi sono gli stilisti che compongo l'abito o singoli capi di abbigliamento assistiti da una ''guida alla stile'' che li aiuta a scegliere tra milioni di combinazioni possibili di tessuti e opzioni di personalizzazione.Leggi:

Lo sviluppatore retail, una professione a scadenza.

” Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi ” Tancredi – ”Il Gattopardo” Il fatto che dal 1959 (anno della sua pubblicazione) ad oggi i concetti sintetizzati in seguito con il sostantivo ”gattopardismo” siano tuttora attuali e condivisi non può che gettare una sinistra luce sul processo di maturazione della cultura […]Leggi:

Gelateria in cessione in centro storico, Toscana

Opportunità imperdibile per auto-impiego nel #retail o per affiliazione ad un brand franchising nel settore del frozen.Si tratta di un nuovissimo format di gelateria, molto apprezzato con una location ad alto passaggio sia turistico che residenziale, all’interno delle Mura di una cittadina nel cuore medievale della Toscana. Una attività commerciale con due vetrine, essendo posizionata […]Leggi:

Raspberry insidia l’esperienza degli Apple Store ed è una lezione

Ci sono prodotti di ‘nicchia’ , in questo caso assolutamente nerd da cui trarre ispirazione per applicazioni in settori a maggiore diffusione, perché anche Pollicino avrebbe qualcosa da insegnare a Polifemo, dopo tutto. La RASPBERRY Pi Foundation è una società con sede nel Regno Unito, senza fine di lucro, produttrice di una serie di piccoli […]Leggi:

Apple retail: la mela non tenta più e la Retail

In periodo di crisi globale anche gli status symbol pagano dazio; ne sa qualcosa Apple che, dopo 5 anni, saluta uno dei suoi manager più influenti e pagati la (ormai ex) Chief of Retail Angela Ahrendts, proveniente da Burberry Inc., che lascerà ufficialmente l’incarico il prossimo Aprile. Paga i risultati negativi del nelle vendite degli […]Leggi:

Locale uso food centro Milano disponibile

Ottima location in zona di forte passaggio con prevalenza di utenza per l’intervallo del pranzo per via della marcata connotazione business del contesto.Notevole presenza di Studi professionali ed istituzionali ed assenza di agglomerati commerciali raggiungibili in 5 minuti a piedi.Cap 20122 Si rende disponibile a breve, attualmente operativa come bar / tavola fredda di 70 […]Leggi:

Location food disponibile Milano Centro ”Movida”

Cuore della movida Milanese, operativa dalle colazioni alla tarda nottata, la location si trova in una autentica Food Court Urbana, confinante con Old Wild West, ROSSOPOMODORO e diverse altre attività ristorative. Il locale, attualmente operativo, viene proposto con una disponibilità al breve.La location che proponiamo si trova in una delle migliori zone di Milano per […]Leggi:

La ri(n)voluzione di Amazon inizia dal fisico.

Nell'evoluzione del mercato retail tradizionale, quello solido legato al mattone e dell'investimento immobiliare, non può non rimanere coinvolto uno dei player che questo stesso mercato ha contribuito a rivoluzionare ed ribaltare . Si parla di Amazon appunto, trascinato a sua volta e non imperturbabile ed immutabile nel contesto di una rivoluzione commerciale sempre più frenetica ed aggressiva. Leggi:

Dagli USA la lezione di JCPenney. Piccolo è bello.

JCPenney, la catena di grandi magazzini americani con 872 sedi in 49 stati degli Stati Uniti per una GLA totale di 30 milioni di metri quadrati, con dimensioni medie dei punti di vendita a poco meno di 33.000 metri quadrati, ha dichiarato che chiuderà almeno tre negozi quest'anno. Paradossalmente sembrerebbe che l'evoluzione del retail, accelerata dalla crescita dei merchant online, stia portando i grossi operatori a ripensare gli spazi commerciali a misura del cliente.Leggi:

it_ITItaliano
it_ITItaliano