Il foodservice traina la crescita del retail in anche in Cina

nous guangdong

La provincia del Guangdong della Cina meridionale ha visto crescere il fatturato retail del 7,6% su base annua nel periodo gennaio-luglio, secondo quanto affermato da fonti locali, segnando un 334 miliardi di dollari nel  periodo.

Il foodservice è diventato il principale motore delle vendite al dettaglio della provincia, che nel periodo ha registrato una crescita del 10,2 percento YOY (anno su anno). Segnali positivi anche per gli operatori nel retail di brand legati alla vendita di gioielli in oro e argento, forniture per ufficio e medicine della tradizione cinese ed occidentale che hanno visto entrate crescenti grazie a vendite e promozioni ed alla crescita del segmento e-commerce.
Informatica e dispositivi mobile ed articoli per ufficio hanno registrato una crescita a due cifre, indice di una crescita della imprenditoria locale a cui questi prodotti sono rivolti. 
Guangdong, uno dei principali centri economici della Cina, ha registrato una crescita del PIL del 6,8%  raggiungendo 9,73 trilioni di yuan l’anno scorso. Quest’anno la provincia ha fissato un obiettivo dal 6 al 6,5 per cento di crescita economica.

La Cina, quindi, sempre più un mercato immenso per le potenzialità degli operatori occidentali e, con la crescita interna dei salari e della imprenditoria locale, sempre meno un terreno di delocalizzazione produttiva. 

Post collegati:

it_ITItaliano
it_ITItaliano
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: