sabato, novembre 17
Home>>Retail>>Food Retail>>Lo Street Food entra nei centri Commerciali !
Food RetailRetailRetail Italia

Lo Street Food entra nei centri Commerciali !

Questo slideshow richiede JavaScript.

Se entrando in una galleria commerciale italiana, doveste vedere un camion (truck) parcheggiato nel mezzo della Food court, non preoccupatevi. Non è stato colpa di un goccio di vino in più, non è il momento di pazzia del direttore del Centro Commerciale che ha deciso di ignorare le più elementari norme di sicurezza, e neppure è la consegna dell’ennesimo divano che vogliono vedervi degli affabili commerciali di un qualsiasi mobilificio dei paraggi.
E’ il nuovo format di Foodit’s dedicato allo street food che sta trovando inaspettata attenzione da parte di gestori e sviluppatori di Factory Outlet nonchè dei più importanti Mall italiani. Si perchè un format di food retail temporaneo, movibile, sicuro avendo tutte le attrezzature di cottura alimentate ad energia elettrica, veloce nella preparazione dei cibi (dai 2 ai 4 minuti ) e perdipiù la somministrazione di piatti con ingredienti a filiera biologica certificata non si era mai visto prima.
Tra le altre cose la qualità dei piatti è eccellente, cosa assolutamente non scontata quando si parla di ristorazione veloce.
Inutile spiegare qui come è strutturato il laboratorio di cottura esterno, il sistema di packaging dei prodotti mono porzionati e codificati, i principi della cottura a vapore..
Trucktoria Italiana organizza degli showcooking presso il Salone del Franchising di Milano (32 esima edizione ) dal 12 al 14 Ottobre prossimo venturo e tutti i visitatori potranno entrare nel truck allestito al Pad. 4 Stand D09/D10 e cucinare una delle ricette del giorno.
E mangiarle ovviamente.
Per richieste di appuntamento o di biglietti, contattateci .

Facebook page qui : https://www.facebook.com/trucktoria/

 

Il retail come lavoro, oggi, nato da una passione che arriva da lontano. Una drogheria della vecchia Milano, dagli alti scaffali in legno ed una coppia di anziani gestori che di ogni cliente conoscevano il nome, il cognome e da quanti giorni non li visitavano.
Un bambino che passava ore come ospite tra i profumi di cioccolato in blocchi immersi in imponenti barattoli di vetro e le confezioni in esposizione di talco Roberts.
Una campanella in ottone ed un avviso sonoro ad ogni ingresso che ricordavano di una opportunità da cogliere ed una pedana retrobanco in legno da calpestare.
In fondo nulla si estingue, cambiano solo i materiali …

Oggi mi occupo di consulenza agli operatori retail e Real Estate Commerciale che vogliono sviluppare la propria rete in Italia e sui mercati esteri, con la puntigliosità da chi ha maturato una esperienza importante in ambito industriale; dove la programmazione è il fulcro su cui basare la crescita di un progetto e l’attenzione ai dettagli non è un accessorio da banco.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: