domenica, novembre 18
Home>>Retail>>Coop Adriatica punta sugli animali da compagnia
RetailRetail Italia

Coop Adriatica punta sugli animali da compagnia

Coop Alleanza 3.0  (nata nel gennaio 2016 dalla fusione di Nordest, Estense e Adriatica) ha infatti presentato ieri a Bologna il nuovo progetto “Amici di casa Coop”, la prima catena di negozi a marchio Coop interamente dedicata ai 60 milioni di animali da compagnia che vivono nelle nostre case e per i quali le famiglie sborsano ogni anno quasi 2 miliardi di euro solo in alimentazione. Con un trend di spesa che sta cresce del 3% ogni anno, ben oltre le dinamiche medie del largo consumo.
«Il piano industriale prevede l’apertura di 60 negozi entro tre anni, una metà all’interno dei nostri centri commerciali, gli altri 30 su strada. Le prime 34 location sono già state individuate con un piano di investimenti complessivo, da qui al 2019, di 15 milioni di euro», precisa il presidente di Coop Alleanza 3.0, Adriano Turrini parlando dall’Ipercoop Centro Lame, il secondo negozio specializzato della catena. Il primo punto vendita era stato aperto in via sperimentale a luglio a Ravenna, mentre il prossimo sabato 2 settembre sarà la volta di Ferrara, al Centro le Mura.
Saranno altre tre le aperture entro il 2017 :
Maranello (Modena), Spinea (Venezia) e Reggio Emilia.

Obiettivo assolutamente non celato è quello di occupare quote di mercato ora appannaggio di Maxi Zoo e ZooPlanet.

Il retail come lavoro, oggi, nato da una passione che arriva da lontano. Una drogheria della vecchia Milano, dagli alti scaffali in legno ed una coppia di anziani gestori che di ogni cliente conoscevano il nome, il cognome e da quanti giorni non li visitavano.
Un bambino che passava ore come ospite tra i profumi di cioccolato in blocchi immersi in imponenti barattoli di vetro e le confezioni in esposizione di talco Roberts.
Una campanella in ottone ed un avviso sonoro ad ogni ingresso che ricordavano di una opportunità da cogliere ed una pedana retrobanco in legno da calpestare.
In fondo nulla si estingue, cambiano solo i materiali …

Oggi mi occupo di consulenza agli operatori retail e Real Estate Commerciale che vogliono sviluppare la propria rete in Italia e sui mercati esteri, con la puntigliosità da chi ha maturato una esperienza importante in ambito industriale; dove la programmazione è il fulcro su cui basare la crescita di un progetto e l’attenzione ai dettagli non è un accessorio da banco.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: