Alibaba apre il suo Shoppping Mall e sarà rivoluzionario

 

Ormai Jack Ma ci ha abituato a farci sentire vecchi, proprio lui che ha una faccia da eterno 50 enne da quando ne aveva 20. Eppure nel commercio moderno ogni sua iniziativa è un calcio ad allontanare, verso il magazzino delle cose perdute, tutti gli strumenti ed i concetti che abbiamo sempre utilizzato nel Retail.

Aprirà entro Aprile del 2018, contigua alla sede di Alibaba nella città di of Hangzhou, il suo The More Mall, 5 piani sviluppati su di una superficia piana di 40,000 mq (non vi sono dati sulla GLA). Le ancore saranno il grocery store di casa, Taobao  ed il supermercato Hema , ma ampio spazio è concesso anche alla sperimentazione di nuovi format commerciali; da notare che Hema, controllato da Alibaba ed alla data attuale presente nel mercato cinese con 13 punti di vendita non ha assolutamente alcun legame con la catena omonima Olandese che, pur se ben distribuita in Europa, non ha mai registrato il proprio marchio in Cina.

Sarà un tripudio di nuove tecnologie, virtual retail (ma quello fatto bene) , assistenti e boutique digitali ma sopratutto concept store nei quali acquisire ed analizzare dati che serviranno poi ad ottimizzare le proprie piattaforme online.
I clienti come cavie da laboratorio consenzienti ? Forse no, ma nei negozi fisici di Alibaba, cosi come nei Whole Foods di Amazon i clienti non saranno attori ma comparse commutate in numeri binari.

Autore dell'articolo: Michele Ardoni